Il dubbio e il desiderio

Nulla a terra si muove ma senti presenza. Il dubbio e il desiderio al divago d?occasioni. L?aria legge cadenze forestiere che l?orecchio non pu? diffidente far sue. Altra cosa se mai sono gli occhi chiusi di certezze. E basta un pipistrello innocuo a sollevare il mantello perch? sia il ritirarsi al primo angolo il primo pensiero. Una finestra bacia dietro una porta quanti silenzi che saltano via i buoni costumi come barche che all?orizzonte solcano il cielo e non sai se sia una vela o donna in attesa col suo corpo che si staglia nella mezzaluna. E non riconoscersi a poco a poco simili senza nome. Eppur d?ombre di pudore si sveste la notte.

Altre opere di questo autore