Dove s'incrocia la mag

Tela d'oscuro donata alla notte che l'orizzonte ha rubato strappando confini all'abbraccio del cielo in lieve carezza alle ultime onde Buio buio e silenzio appenna turbato dal mormorio di correnti l?, dove finisce un ruvido scoglio E' grande la Luna su in cielo che non la sa trattenere e disegna la notte di strana magia in riflesso sull'invisibile mare E' un cammino all'incrocio di mondi un abbraccio oltre il reale. Vicine, si fanno carezze s'accostano fino a unirsi in istanti d'amore. Ora onde s'accendono come festa paesana d'estate le due lune sono solo una striscia di luce che la notte ingoia senza fare rumore. La magia s'? compiuta ora resta la notte e il profumo intenso d'invisibile mare. .

Altre opere di questo autore