....QUALCOSA

Buio, oscuro come la notte pi? nera. Ed una ragnatela che s'impiglia sul viso, la scaccio con gesto di mano. Buio, e odore di putrefazione. Cammino da un p? senza saper dove mi trovo, nemmeno pi? odo quei tuoni violenti che cercando un riparo m'hanno spinto in quel portone ad entrare. Inciampo in qualcosa che non posso vedere, paura, si, la sento, gocce gelide accarezzano la rigida schiena. Qualcosa scricchiola l? sulla sinistra e mi fa mancare il respiro. Due passi mi muovo all'opposto ed un colpo violento sento qu? sulla fronte. Tasto con mano e tocco qualcosa di legno sospeso. Ormai batte impazzito il mio cuore, troppo stretto nel petto. ...pi? vicina "qualcosa" scricchiola ancora e la mente ottebrata blocca il respiro. " Qualcosa " si muove laggi?. Lo sento. .." Qualcosa "... .

Altre opere di questo autore