In memoria

Tu deliziosa e schiva piccola donna fiera,
io tocco il tuo silenzio
e il desiderio tuo d'amore
lasciato tra le mura,
il tuo dolore timido rimasto nella gola.  

Sento la voglia tua di tenerezza,
ora che quieta dormi tra questi fiori bianchi 
ed una rosa rossa ti accarezza,
perchè niente si perda, nè il ricordo di te,
nè la voce dei tuoi passi rimasti sul parquet.  

Ora cammini lieve, cammini svelta,
l'assenza tua è una parola muta,
nè m'impedisce il marmo di cercarti e tu mi senti,
tu senti e mi rispondi,
tu generosa e ancora innamorata,
di chiaroscuro amore stemperi il buio della notte mia.

Altre opere di questo autore