Favola

Su quella spiaggia bianca e sonnolenta,
l'onda moriva silenziosa e lenta,
la gabbianella sola e senza amore,
vi ritornava  per cercare un cuore.

Non trovò nulla, soltanto una carezza,
e stanca chiuse gli occhi per sognare,
tra le sue piume dolce quella brezza,
ma ora non poteva più volare.

Chiuse le ali così, per non vedere
quando decise di lasciarsi andare,
negli occhi solamente la sua spiaggia,
il mare calmo e quella dolce brezza.

Portò con sè quell'unica carezza,
e una conchiglia ormai dimenticata,
ora che il giorno quieto se ne muore,
e l'onda piano piano va a toccare,
quell'acqua trasparente e senza cuore,
le disse finalmente...vieni, amore.
 

Altre opere di questo autore