Con estrema cura

Avrò estrema cura,
dei tuoi intimi pensieri
che terrò nel posto più caldo,
del mio inevitabile tramonto.
*
Se tu fossi qui, ora,
a calpestare questa sabbia umida
senza che la luce ti veda,
sentirei i tuoi passi sopra l'anima
e senza che tu dica nulla
sarà la marea del tuo profilo,
ad annegarmi.
*
Avrò mani di seta
per non farti male dentro,
quando sui fili dell'infinito
appenderò ad asciugare
una malinconia senza fine.

*
Ci sarà anche il vento,
annoderà lembi di pensieri
sopra un mare in burrasca
dove nemmeno i gabbiani
troveranno spazio.
*
Forse il tempo
traccerà un prato verde
solo per noi,
ai piedi di un amore senza casa
dove i tigli saranno ombre di rifugio
e moriranno un pò.
*
Neanche la luna osa stasera,
ci sono brandelli di nubi, sospese,
coltri d'ovatta sull'alcova del cielo
per ammansire nostalgie canaglie
e per annerire i lampioni dei sogni.
*
È cosi immenso l'oceano
tra te e la mia vita
... ma se avessi le ali.

 

Altre opere di questo autore