Tra i rami di un abete.

Capii dal cielo,
la volta grigia
si rispecchiava sulla fonte
dell'aurora
e il brontolio d'inverno
batteva sordo sulle tempie,
l'assensa che assediava il giorno.
Tra i rami dell'abete
ferivo le mie mani
mentre legavo al tempo,
l'assurdo bandolo di una certezza.
Mi scivolava freddo, intorno ai fianchi,
l'andirivieni di un passato spento
che rimandava il vento a spazzare via,
l'immagine inclinata di un arcobaleno.

 

Altre opere di questo autore