In che mondo

                                                  In che mondo vivo

fatto di trasparenza di muri

si entra si esce

confondo passato presente

persone situazioni.

Incomprensibile

irreale mondo

rimembro gli anni che furono

rivivo le gioie non valutate. 

La bella stagione

mi offre un passaggio.

Vorrei accettare

senza pensare,   dietreggio. 

In che mondo rotondo

potrò riabitare?

 

 

 

Altre opere di questo autore