Il quarto dono

Regale  diviene

donare a chi poco possiede.

Si spande nella condivisione

l’opera di chi ai fratelli si unisce.

Più preziosi

sono i doni che poco ingombrano l’apparenza.

Un rosario

per dar sostegno all’anima

ovunque accompagna

lo si cela fra le mani

e i petali in alto volano.

Un libro anche logoro

la mente sazia e al mondo  lega.

Un pezzo di pane non può mancare

per dar vigore al corpo.

Donare sempre

l’altro prima vorrei  sentire

ma poco percepisco

troppa nebbia invade il sentiero

così nel buio i giorni tristemente vanno.

Ed ecco, qualcuno retrocede

... almeno un sorriso, un sincero sorriso.

 

Altre opere di questo autore