Pianto incompreso

Piccola stilla

dall’occhio stanco dolorante sgorghi

scivoli lentamente

piatta su di un tavolo,

t’assorbe

quasi  il tempo  che scorre

nulla sei  per l’indifferenza

regnante.

Una farfalla ti scorge

nel lago si disseta

ti prende per mano

nel ramo ti conduce

dove il fiore un’altra dimora

non rifiuta,

e il canto della cicala

ti culla mentre nell’occhio

tacitamente vorresti  rientrare.

Altre opere di questo autore