Ritratto

( Il pittore, sull? impulso volt? capo e foderando tela di carni amate Placando incanto Pos? visione sul vermiglio dell?amore Scacciando l?arte che limiti assetava .) ?la musa sangue e fiato. Espugnando corpo ad alternanza Sdruc? pieghe sul ricamarsi forme E spense pallore d?usurato Specchiandosi immortale.? ** ?Di porpora, labbra arcuate Sfiorarono il pittore Leccando tavolozza In lieve disincanto.? (Fra Lame affilate Del suo rapirsi oltre la tela Il pittore cerc? tratto Inondando il cristallino di sua posa.) ?Ad ingannarlo con austera sosta Di sfida le sfals? un sorriso, Vacillandoci A croce all?indecenza Vanit? trafitta e carne Sfinendo le sue mani.? (Leg? la tavolozza, ai palmi E incerto cominci? il ritratto Percorrendo le sponde dei suoi fianchi) ? Bulbi, gli occhi schiusi Perni d?effigie Come valli a colline Scesero lenti nel grigio dell?attesa. Trine le sue dita, Ancelle d?unghie gracili Accostate ai seni, a scorrere Il cammino suo, violato.? (Assest? su spanne le sue armi Cedendo in crollo ruvidi pennelli E scostandosi l?amore Ne tenne riserva d?avvenire Impregnandosi la tela di rimando) ?Dei s?, dei se e dei poi Colava il suo sentire Avviandosi a morire Sull?estro del pittore. ? (Rapidi fra capelli, Occhi annegati fuggirono meta E setole schizzando eternit? Rinviarono commiato Assopendovi colori D?alone tratteggiato) ?Stigmate, I dolori suoi riavvolti In muliebre pensiero Come filo in cerca e a capo Sbalzato a coda Nel darsi muto A regalargli scie Morenti Fra cicatrici di passato.? (Lav? i pennelli sigillandone tono E ne strapp? tre avanzi, Carpendone finezza ) *** (Volse gli occhi, In mola di parole Mirando il vero e il falso E inganno non vi fu. Bagnando mani a gloria Colse la sua tela Udendone respiro e battito E vide unica essenza.) ?Di resina segnando grazia Sfoggi? i cuscini Delle sue guance stanche Eclissandone il carminio del ritratto.? (Compiuta, la sua tela Incrin? l?alba sul rimpianto E giunse tempo a pena. Posando requiem in chiaroscuro Assedi? toni estinti Sul margine di spire malcontente Riecheggiandone volto venerato.) ? Di vesti ricopr? scultura Scollandosi carezze sorde E statua ridivenne guscio In soffio al gesto rianimato?

Altre opere di questo autore