Storia di un bacio sognato

La storia di un bacio sognato Non c?era nessuno questa notte per le strade Una musica lontana mi parlava Della storia di un uomo Che chiedeva a lei Di essere per una sera il suo eroe E poco gli serviva Danzare per un po? insieme E salvarsi cos? l?anima Accosto al suono di questa musica Le mie labbra alle tue Piano piano sopra le stesse mi muovo Ed esploro ogni angolo della tua bocca Per capire il mistero del tuo dolce sapore Le distacco leggemente E a loro mi avvicino per sentire il tuo odore E far entrare cos? dentro di me Il nettare che mi render? simile agli dei. Non c?era nessuno questa notte Pochi compagni pronti per l?ultima nostra missione Per l?ultimo viaggio insieme Tutto quello che potevano raccontarci e raccontare di noi stessi Lo avevamo gi? detto E insieme stavamo in silenzio Ognuno solo ascoltando Il fragore assordante del grande vuoto doloroso Che ognuno si portava dentro da anni. Il cielo era limpido La notte altissima era giunta al suo colmo Come una gigantesca creatura Che di vita propria vive e con le nostre anime Si voleva alimentare Poche le stelle rimaste Quattro o cinque in tutto Quanto bastavano affinch? ognuno A ciascuna potesse dedicare un pensiero. Io la mia ho scelto Forse la pi? lontana e forse la pi? luminosa A lei ho dato il tuo nome E lei, quasi per ringraziarmi Un maggior bagliore sembr? mandarmi Cos? siamo partiti Per l?ultima missione L?ultima, perch? avremmo potuto anche non farvi ritorno L?ultima perch? chi ci chiede di fare queste cose Prima o poi non avr? pi? bisogno di noi. Percorro cos?, come per un attimo Il gigantesco inferno di meandri di vita Fatto di mille e mille incroci Coincidenze Fatti e scelte Che mi hanno portato fino a qui E come fino a qui sei giunta tu. E per quanto possa essere stato veloce il mio pensiero ? gi? giunto il momento di andare Siamo fuori ora Nulla intorno a noi Solo il buio La terra da quass? ? piccolissima e quasi invisibile Impossibile pensarla come abitata Tutto perde importanza Nulla ha pi? signficato se non te. E per l?ultima volta penso a quante persone Ho parlato di te E di come di te ho parlato Ai venti di tutte le direzioni Perch? la tua immagine in ogni direzione andasse E di come di te abbia parlato alla pioggia Che rende feconda questa terra E alla nebbia che rende pura l?aria Cos? di te ho narrato alle graziose nubi A ogni mare ho spiegato la tua grandezza E ad ogni monte ho dedicato una lacrima per te. Io non so dove questa strada mi porter? Dove potr? arrivare Dove sar? , dove sei ora e dove sarai. Ma da qui Dove tutto vedo e nulla vedo pi? Dove ogni dolore si unisce alla speranza di vederti Dove ogni speranza di vederti si unisce alla gioia Di poterti pensare Dove ogni pensiero ? assorbito Dal battito del mio cuore Dove ogni battito del mio cuore Torna nuovamente a te E dove ogni ritorno a te Costituisce il pensiero costante Di ogni vita possibile Ebbene da qui Vorrei cercare di dirti Che ovunque sar? E ovunque sarai Io ti amer? per sempre Io ti amer? per sempre Cos? come ? stato possibile Amare infinitamente Il primo raggio di sole Che ha salutato il primo incontro con te.

Altre opere di questo autore