Eterno

Se dovessi chiedere alla vita di donarmi per estremo gesto poter abbracciare l'immenso allora chiederei senza meno di poter volare con te solo guardando i tuoi occhi E chiederei ancora di afferrare le tue mani sfiorarti le labbra e acquisire ai miei sensi ogni piega del tuo corpo perch? lo stesso si incida sul mio e perch? la mia anima rimanga impressa per sempre da te come un acquerello a tinta forte che non scolorir? pi? e per l'eternit? E tutto questo per avere quella strana sensazione che in ogni angolo del mio pi? strano tempo in qualche modo ci sei tu non so dove n? come ma ci sei tu. Non saprei dire, da lontano se ci? sia possibile o meno di certo so che tutto questo miracolosamente posso avere quasi per dono, forse per magia forse per insolita preghiera raccolta chi sa da chi tra le correnti della vita pronunziando contro il vento leggero semplicemente il tuo nome mormorandolo piano piano lentamente, come il vespro della sera scandendo vocali e consonanti ancora pi? lentamente... Nessuno potr? sottrarmi e davvero per sempre l'attimo di eterno infinito che ho potuto abbracciare.

Altre opere di questo autore