Meraviglia

Finalmente la Primavera che aspettavamo ? arrivata. Finalmente il torrente non trascina pi? gli alberi a valle. Tutto il "distorto" ? apparentemente rinato. Una nuova vita ? nata all'ombra della grande quercia. Mi sento stordito. Pieno di nulla. La superficie di questo lago, che ? la mia vita non ha pi? sussulti. Tutto ? pace come il giorno dopo la grande pioggia. Guardo la riva, la sento lontana, ma ? la che remo. Voglio arrivare presto, la sera si fa vicina, non voglio perdermi il tramonto. Nulla si muta.

Altre opere di questo autore