Dolce

Questo mio cuore che non trova Pace se non nelle tue mani, nel tuo silenzio sento un urlo disperato di Pace. Nel tuo silenzio corrono le mie parole senza fine. Senza fine. Ora, vorrei essere li, con te, guardarti negli occhi e non parlare. Neppure un battito d'ali. Poche cose, guardarti per ore e poi, scoppiare a ridere. Ridere di noi, del nostro vuoto che tentiamo di riempire con il nulla, mantre ? tutto cosi facile stare bene. Star bene ? quella sensazione che ho nei miei ricordi, quando noi eravamo una Sola Cosa. Ora tu non sai, Ora tu non vuoi sapere, io vivo e tu vivi, incantati da un leggero bagliore. Forse, io spero, tu sia felice, ma non all'apparenza, non quel sorriso che sa di legna briuciata. La mia infelicit? ? tua, come a te appartengono le mie lacrime, come a te appartiene il mio eterno Amore. Piccola tu sei, nell'aria la tua fragranza. Ascolto ancora la tua voce, ascolto ancora il tuo Amore. Oggi ? un bellissimo giorno. Questa lontananza ? solo negli occhi. Tu sei qui con me, a vivere quest'attimo che ? tutta una vita. Ti aspetto come il mare la sua acqua, per poi divenire di nuovo pioggia. Questa pioggia che un giorno ti dissetera.

Altre opere di questo autore