LETTERA IN BRASILE

Madre carne e terra
d'un fiore transgenico,
questi spifferi
d'anima muta
vorticati tra denti
seccati su foglio
mai voleranno sull'oceano
e anche se ti giungessero
da un angelo travestito da rondine
li metteresti su quella foto
sbagliata contesa tra cuore e cornice

Unico amore è racchiuso
nei connotati cambiati
in giochi specchiati
sopra sagoma cristallina,svuotata

Pace sperata è rincorsa di piedi
vana addizione di sollievi
in attimi di passi sospesi

Sono a pezzi,conteso
dentro sproloqui d'ognuno
ho sangue innevato
ammutinato
all'orgoglio pagato,
la mia recita lunga
inghiottita da fischi

Perdonami Madre
se mi son finto normale
me ne vado in silenzio
che ho usato,
userò una pistola
col silenziatore....
per non atterrire mia libertà sognata
e dalle tue preghiere al cielo
finalmente alata
--------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Altre opere di questo autore