NEL BOSCO

Nel bosco
al tramonto
lento, guardingo
s'adagia tremolante
stridulo piede
su secche foglie morbide
incollate
da stagnante rugiada
in compatta cotica
forata da sogghigni d'inferi
peli di funghi
avvelenati
e accarezzati
da sibilii di fiati
pregni di lamenti
orfani
a carne dispersa
emigrata
di morti lasciati indietro
da sbrani violenti
e incastonati
a radiche grinfie

Aleggia mistero
in ombre infilzate
da fili di flebile luce,
occhi evasi, vaganti
scompaiono
morsi da silenzi d'agguati

D'improvviso
fruscii
gelano sangue
..la mente sconfitta
soffoca paura e pensieri
azzittisce
con tonfi respiri
tremuli cuori
incavernati nell'anima

Senza cielo
si voltano presagi
a guardare in faccia
vibranti tentacoli

Impalliditi alle vene
globuli chiedono aiuto
a ossa scricchiolanti
gelate

Fauci invisibili ovunque
e il sudore granitico
si scioglie
..più in là, fari
una strada
la vita urla ai rumori
in cerca di timpani
..da violentare..
nell'inferno di compagnia
dove sagome senza paura
muoiono consapevoli
vegliate
...da solitudini estreme...
-------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Altre opere di questo autore