EPITAFFIO 71(L'alchimista)

Polvere di sogni
sale e succo di girasoli
e mai creò l'oro l'alchimista
e quando ormai vecchio stanco
di tumulare nel cuore insuccessi
all'ennesimo assaggio e in ripiego
a sperimentare pozione afrodisiaca
sentì il corpo vibrare d'impulsi d'amore
alchè felice intensificò intrugli
e subito mise ricetta in commercio
-Purtroppo non ebbe tempo
a constatare contrindicazioni
infatti la formula aumentava si prestazioni
ma spesso mentre gli amanti in sintonia
liberavano ritrovati sensi in delirio
nell'intestino dolorosi subbugli
sfocianti a forti rumori imbarazzanti impoetici
atterrivano fantasie che slacciavano
in repulsioni corpi sgomenti frustati da intrusi
-Una sera d'un tetro dicembre
mentre gioiva della seppur
tardiva rivalsa di scienziato
un dito d'amante deriso,deluso
fece partire uno sparo e l'uccise
-Cadde riverso senza rendersi conto
che cio che sembrava riscatto
altro non era che ennesimo fallimento
-In onore a verità e in elogio
a chi diede la vita a sperimentazioni
gli amici questa lapide posero
.............amen................
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Altre opere di questo autore