EPITAFFI 57 e 80

EPITAFFIO 57

-Qui giace
con la leggendaria doppietta
l’integerrimo sportivo
grande cacc.atore
di infallibile mira
-Gli amici di cacc.a
posero
.............amen............
----------------------------
-Con inaudito accanimento
un corvo è riuscito a schiodare
e rubare più volte
le due lettere (i)sopra mancanti
-Questo cartello affisso
sotto la lapide è del becchino
per giustificare
l’equivoca scrittura
-----------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti

EPITAFFIO 80

Cacciatore bracconiere
in foga a cattura di pennuti in cova
ruppe tante uova pronte a schiudersi
ma un nefasto dì di venerdì
il meccanico Quagliarulo
sorpreso da bisogno corporale
accovacciato a mo di cova
fu siringato da velenosa vipera
e credendo si trattasse d’innocua spina
sudato continuò in allevio l’esigenza
fin quando le forze disertrici
consegnarono fisso sguardo alle tenebre
e freddo il corpo rannicchiato
schiacciò la deposizione
-Un corvo fece un’aureola
bordo a quel pseudo-nido
ove invisibile l'anima
implume,solidale agli uccelli
si librò nell'infinito
-----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Altre opere di questo autore