IL CINGHIALE

Un cinghiale inseguito da cacciatori
approdò verso casa d'un contadino solito ubriaco
e questi quando lo vide..inveì alla moglie
per aver dato a sua insaputa permesso al maiale
di farsi crescere screanzato,folta la barba
-L'animale geniale prese al balzo la palla
e poco più in là dietro a un cespuglio
si strofinò a una pietra tagliente,
si depilò il corpo e in viso sparse borotalco di polvere
e quando giunsero gli sfiancati inseguitori,
ben curato domestico pacifico apparve
-Tutti riuniti a spiegarsi si diedero
l'un l'altro dei matti all'equivoco fin quando
un'asino apparve e inconsapevole aumentò
a causa della nera peluria dubbi alla disputa
fino a confondere totale le acque
innescando riflessioni di sconfino in traveggole
-Sopra una grondaia un passero musicò
ai protagonisti scenziati umanoidi il dilemma
e agli animali l'arguzia
---------------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com

Note:La favola non attinge da nessun detto popolare,è frutto della
fantasia dell'autore

Altre opere di questo autore