RUSSIA

Terra sconfinata
vita racchiusa
in uno sgurdo
su foglio di neve
-Orizzonte vicino
opprimente,stanco
-Forte il sole rosso
al mattino scaglia raggi
su ghiacciai ove slittano
inascoltate malinconiche voci
-Pendono speranze morte
tra scheletriti rami
e il giorno sembra durare
una carezza d'abitudini
tra odori di zuppe
vodka e tristezze
-E' l'inverno d'ognuno
dove rami spezzati,dolori
ghiacciai occhi lucidi
di pianto pietrificato
la neve pensieri
il vento gelido odio,rancore
-Un sorriso di fanciulla
che asciuga vetri appannati
è primavera,vita che continua
----------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Altre opere di questo autore