GRANDE FRATELLO

Occhio luminoso di bue
sul copulare al canile statale
-Nel recinto adiacente
pecore e montoni
li imitano e si masturbano
-Ostetriche della carta stampata
coaudiano parti prenotati
-Occhi roteanti,consumati
al pallottoliere audience
-Sguardo al cielo
di spauriti anarchici,
amara constatazione
stelle spente,evase a sogni
di raggrinziti scroti
-Gesù arrabbiato
i padrini di mangiatoia,
uno è già icona di corna
l'altro in pretesa di leggere sermoni
e in ogni casa un porcile
che ha spodestato il presepe
--------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
http://www.santhers.com/

Altre opere di questo autore