UN VECCHIO ASINO

Al vecchio asino
pensionato qualche anno fa
spuntò il pelo nuovo
nell'unica primavera che io ricordo

Si abbeverò al torrente
che rumoreggiava
accarezzando i ciottoli levigati
lungo un percorso
d'ornamenti non premeditati
fatto di primule
e rose canine

Poi tornò nel prato e starnutì

Tutt'intorno gli uccelli
cinguettavano
per festeggiare
la resurrezione della natura

Il contadino si accorse
che sotto la pancia
il vecchio asino
si esercitava
in ricordi giovani

Decise che un altro anno
di buon lavoro
si poteva fare

Si sbagliò
non capì che si trattava
dell'ultimo fremito
per l'ultimo momento
per morire
di un buon ricordo
---------------------------------------
Dal volume:Normalità incondivisibile tra maschere clonate
http://www.santhers.com/

Altre opere di questo autore