CAMPOMARINO

Tetti muschiosi
ondulati
berretti su finestre
occhi guerci
con vista inventata
-Case
custodie
di vite annoiate

Campomarino
paese sul mare
sosta di naufraghi
con un piede
lasciato sott'acqua

Vecchi guardoni
che spiano guerci
dietro canneti
massacrati dal vento
tosse di un Dio malato

Cagne randagie
col pelo increspato
trascinano il passo
a partorire in periferia
non per difesa
ma per pudore
lo stesso
di donne incaute
che vanno in chiesa e dintorni
a ricostruire un prestigio,
velo bianco
su statue
di Madonne ossidate
da mani e saliva

Centri culturali
sezioni di partiti politici
come dune di sabbia
che imprecano il vento

Campomarino
unico posto
dove gli sbadigli vincono
sulla frequenza cardiaca

Campomarino
riscattaci
dacci l'alibi per scappare
E sprofonda più presto che puoi
.......nel mare...........
-------------------------------
Da:Vite Contromano
http://www.santhers.com/

Altre opere di questo autore