ANTIPATICO 2

In una rara notte di quiete
dopo anni di vigilanza e rigore
della mia mente alla realtà anche in sonno,
decollò un grazioso sogno
ma sul più bello il mio russare
mi svegliò e lo interruppe
-Tale fu l'amarezza
che misi la sera successiva
un registratore in camera
e al mattino preso atto delle prove evidenti
il mio Io sognante decise di querelare quello razionale
-Allo specchiarmi e ancor esacerbato e nervoso
mi balenò l'idea di chiedere un indennizzo cospicuo
allo specchio per lo sfruttamento d'immagine,
poi decisi di far colazione ma ancor altro torto subii
la sedia irriverente mi voltava le spalle
-Accumulai su un foglio i reati e sparato al tribunale
ove anni addietro m'ero in lumi distinto
a testimone d'una gentile Signora
collezionista di copertoni in fiamma
tirata in causa d'ambientalisti secchioni
e in difesa di questa avvalorai brillante tesi
che le donne non sono avide e scaltre
solo emotive romantiche altruiste,
indossano in sacrificio pellicce non per lusso
o vanità ma per rispetto a far rivivere
la memoria di animali barbaramente scuoiati
e gli stessi ambiti gioielli sempre ad onore di questi
-Lapidario il Giudice donna biscicò alla mia questione
...ancora tu antipatico matto e subito a gran voce
..per gli odierni fatti non sussistono reati
e a un cenno sinistro,strani gendarmi in camice
mi obbligarono con forza a indossare una giacca bianca
che forse in moda,si abbottonava sulle spalle
-Capii che il mondo è pieno di egoisti invidiosi,
mal viste sono le arguzie d'ingegno dei grandi rari geni
spesso dal potere screditati,occultati
e il rispetto millantato delle regole e l'onestà
 ..........sono pura utopia...............
--------------------------------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi
www.santhers.com
 

Altre opere di questo autore