ENIGMA D'IDENTITA'

Era così bella
che al suo passare
le stelle per non sfigurare al paragone
e a nascondersi
si accoltellavano per una coperta di nuvole
-I fiori,depressi,indegni all'omaggio
chinavano la testa,
-I volatili di miglior volo
si ammazzavano
ad aver l'onore di fare al cielo un'aureola
-Un cane alla vista di quell'angelo
morsecon rabbia la padrona
e si pentì per aver servito una strega
-A un monaco al vederla si inceppò il rosario
e in punizione dicorò la corona
-Un giorno lei si lanciò nel vuoto,
tutti avevano letto sempre la figura
e mai l'anima che sentì
come un vecchio libro tarlato
e ne elogiavano soltanto
la copertina di pregiata pelle dorata
-Nell'ultimo gesto
quando a terra esangue
ognuno sfogliò finalmente a leggere
una pagina
--------------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi
www.santhers.com

Altre opere di questo autore