INCHIOSTRO

Troppi rumori insidiano i morti messi nell'inchiostro su pagine forzate rifiutate da occhi stanchi,saturi che non ingoiano pi? i vivi Rastrella sangue misto a olio e baci di copertoni la pioggia che dolente mira ulcere del mare e il vento fischia a coprire lamenti una volta atteso per l'odore rinfrancante di zuppe ora violenta le narici con odori di crisantemi A notte non piangono pi? i bambini atterriti cercano un seno di bottiglia percepiscono il destino di eroi allevati premio alla memoria in uno schermo inseguito da telecomando e l'inchiostro l'unica traccia che pi? nel tempo .....dura.... --------------- Da:Voci scomode www.santhers.com

Altre opere di questo autore