UNA FRASE PER RIFLETTERE

Meglio essere attaccato che passare inosservato.

Vite Astratte

Michael Santhers
Vite astratte sputate dal progresso nelle periferie impronte di destini semplici segnali di morte annunciata loculi per vivi con tetti d'asfalto i palazzi gusci di cuori che pulsano il declino congiunto all'anarchia dei cani promiscui amori nel torvo degli occhi su volti segnati truccano il domani drogati d'abbondanza tra fogne e discariche i topi rafforzano la fauna del mondo riciclato ma l'anima non pu? mancare e negli ospedali-chiesa terminali preghiere assolvono coscienze in ritardo l'umanit? dei vinti fermata dai giochi di potere dietro uno schermo che cela amplessi d'illusioni ---------------------- dal volume:silenzi che hanno parlato al vento
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 1830
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative