MISTER X

Scusi signor becchino
mi sa dire ove giace
il signor Rossi Amilcare?
e l’uomo incominciò a contare,
poi consultò un elenco
tracciò i punti cardinali
socchiuse un occhio
ricavò dei confini con le mani
fece alcuni passi a misura
disegnò cerchi su una mappa
in affanno consultò la cabala
comparò dei numeri col calendario
infine fece dei tarocchi
poi stanco e dispiaciuto proferì
… inutile non risulta
ho consultato tutte le dimensioni
sarà emigrato clandestino
-Ma com’è possibile
disse arcigno il visitatore
al che il becchino chiese
ma che lavoro faceva?
era impiegato Statale,la risposta
-ah! adesso tutto chiaro
solo Dio e forse qualche veggente
sa dov’è,lascia pure i fiori 
con biglietto a suo nome
non si sa mai di notte
qualche fantasma
li depositerà sul suo loculo
---------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com

Altre opere di questo autore