RISTORANTE STATALE 16

Ristorante statale 16
i camionisti
inchiodati alle sedie
hanno incroci sulle facce
e semafori negli occhi
guidano nel piatto
coi denti contano chilometri
curvano tra pesci e insalata
smarmittano fritture
fanno tagliandi con olio e aceto
e additivi al vino

Stanchi guardano
la televisione che sempre
bara e li sorpassa
e cameriere e cuochi
dirigono solo traffico seduto

Poi telefonano lontano
gareggiano a far sentire voci
calde d’atmosfere,
sorridono,hanno case in pugno

Caffè e liquori
battezzano il ciarlare
atteso fuori ad accendere
ceri di tabacco in omaggio 
ai nervi fili del domani
arrotolato nel rombo dei motori
--------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

Altre opere di questo autore