UNA FRASE PER RIFLETTERE

Il mentitore dovrebbe tener presente che per essere creduto non bisogna dire che le menzogne necessarie.

NOSTALGIE

Michael Santhers

Calpestai infinite lune
stremate d’ atmosfere
nelle pozzanghere dei vicoli
e ingoiai tutte le stelle
valigie di speranze intruse
cadute sugli occhiali 
mentre il vento traduceva
i rancori degli amori
al davanzale dei sogni
persi a inseguire il cuore vagabondo

Troppi angeli festanti la sera
bruciati alla prima luce del mattino
e a ogni passo a simulare un’ala
implume alla realtà mai volava
e il sole al capo squagliava
una corona d’argento

Saccheggiati archivi d’anni
stagioni in bianco e nero
e litigiosi alla fila
bussano violenti i ricordi
agli occhi a guardia della resa,
fuggono all’orizzonte
trincea dimessa al tramonto
visibile a ogni alba

La vita è un profumo
ignorato dal naso
assalito da nostalgia
insegue fiori che l’hanno generato,
ormai marci gettati
----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Sociale
Opere pubblicate da questo autore: 1830
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative