SPIFFERI DI NOVEMBRE

Spifferi in avamposto

vorticano,suonano foglie

in suppliche a rimanere

poi vibranti rasoi

a caccia di facce

marmoree affilano lame,

abrasioni le rughe

 

I pioppi suonano

la conta degli avari

spiccioli in ricaduta al cumulo

mentre le nuvole imitano

pecore al salto di dirupi

e i raggi di sole

bastoni ad invogliarle

 

Gli uccelli si litigano

correnti ascensionali

e arruffano piume

per sembrare più grandi

e poi a testarle a impervi viaggi

e qualcuna cade avvitandosi

dissaldando una mano di bimbo

da madre indaffarata

ma il calcolo d'afferro errato,

broncio lo stupore

 

Cani e gatti

in guerra con annusi e uditi

su scacchiere barano

con rumori e fumi di comignoli

impregnati corrompono bocche

in diserzione a masticare

vuoti da riempire

 

Qualche gonna si solleva

accende occhi

subito bagnati da palpebre

e un indice a lucidarli

e a porsi sbarra a falso allarme

catenaccio al pudore

 

Riccioli del diavolo

rovi in periferie s'incatenano

ospitano scriccioli e lucertole

e topi ecologisti

-------------------------------------------

Da: Soste Precarie

www. santhers.com

Altre opere di questo autore