DESERTO

Azzurro e marrone

si dividono il silenzio

suonato dalla sabbia,

ogni granello anima vagante

a plasmarsi all'infinito

 

Bocche di Tuareg fasciate 

a trattenere preghiere

ansiose di giungere al Divino

e nel macero di solitudine

elevano il messaggio

 

Scheletri di acace

ricordano il calvario

e redenzione in rara foglia

accucciata al vento

archivio dei respiri

fantasmi dei vivi

 

Dune,seni del tempo

allattati dagli occhi

scompaiono nel creato

ritornano turgidi a miraggi

 

Zampe di cammelli

scrivono arrivi di ripartenze

subito cancellate

e in lettura breve speranze

 

Capre al rimando in sacrificio

ruminano il vuoto

digerito a suppliche

 

Ali di turbanti

solleticano l'eterno

plasmano tramandi

---------------------------------------

Da:Soste Precarie

www.santhers.com

Altre opere di questo autore