SEGUGI DEL TEMPO

Paesi fuori tempo

tumefazioni le piazze

brufoli le case

infermieri i cani

leccano ferite

abbaiano responsi

in astio ai passeri

che cip cip non è cosa

se la squagliano

e vanno a vivere in città

 

Unici giornalisti

col senno di poi

i vecchi pigiano sui denti

e soffiano su quelli mancanti,

segugi le orecchie

riportano lettere abbattute

 

Vicoli cuciti

da fili di luce e telefono

e fermagli le antenne

a volte padelle rovesciate

piene di pensieri

cucinati dal silenzio

 

Automobili, fagioli colorati

parcheggiati su tombole mute,

sogghigni e occhi guerci

l\\\'estrazioni

 

Unici giardini un pò curati

con cipressi allineati

con monumenti fantasiosi

i cimiteri collezionano

date di scadenze

spulciate da croci

 

Un rombo e un raglio,

lontano eco incagliato

in balbuzie plagiate da ricordi

il destino

----------------------------------

Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie

www.santhers.com

Altre opere di questo autore