Il Giorno dei Pazzi

Oggi ? il giorno dei pazzi stanno arando le strade con chiodi e lamenti sui tetti bandiere di donne con figli aggrappati al collo sui seni dalle finestre il pubblico getta il riso alle follie che si andranno a sposare col tempo appena uscito di scena lasciando il posto ai normali ringhiano i cani col ruolo sospeso nel vedere a quattro zampe gli umani che cedono il posto al progresso finita la festa domani la fame sar? nebbia per vicoli e piazze e dall'arena si far? la conta dei finti leoni soppressi i cani ritorneranno normali a ripulire carcasse a giocare con gli ossi ------------------------- dal volume:scritture agricole e metropolitane

Altre opere di questo autore