CALURA

Il mare gonfio di sereno s'addormenta

i pesci correggono i compiti del destino

e sull'acqua macchie d'errori

che gli uomini si lanciano

 

I motori vibrano risate del sole

e i raggi inanellano calura

e fotogrammi d'occhi imprigionano

disordini mentali subito vegliati da malinconia

 

Pigri i pensieri trovano alibi di soste

nella punteggiatura di mosche

e su qualche testa pelata

disegnano traiettorie al rintano

a volte interrotte da mani

stanche in salita al segno di croce

 

Rimbalzo di voci che non hanno trovato orecchie

e cercano d'incollarsi alle vetrate

convertite a specchi,bugiardi al peso forma

 

Gli alberi si curano artrosi

e le ombre midollo nero,pece d'ossa stanche

incolla erba assetata a fosche nuvole imitate

 

Bussa qualche pallone sull'asfalto

e tenta di vendere calura a Lucifero

intento a spiare da qualche buca

qualche canaglia da arruolare

e una bestemmia può essere assenso

a inamovibile contratto

-------------------------------------------------

Da:Voci Dall'Inferno

www.santhers.com

Altre opere di questo autore