CAGNE

Nel tempo ritagliato sorretto da collaudati inganni al riparo da sole e luna in stanze d'alberghi dopo l'ansimante abbaio limano il fiato in gola per voce suadente che culler? l'ira dei Santi Pellicce nuove daranno solletico a mani perplesse Veloce la fuga a sguardo basso verso un collare d'oro scodinzoleranno ai bimbi abbaieranno ai cervi in frac col cilindro ------------------------- Da:Vetriolo www.santhers.com

Altre opere di questo autore