Il dono

Non voglio andarmene n? salvarmi da questo limbo, da questo mare mosso e inquieto, non voglio dirti il nascondiglio, il nido dove gli occhi tuoi depongo quando tardo, mento e nego, poi d'incanto mi trasformo apro lento le mie braccia e ti accolgo, mastico la pena di saperti cos? lontana, m'abbandono scopro accorto il tuo segreto e grido - vieni ancora - solo il tempo del mio sogno, ? la mano mia senza inganno ed accarezzo il mio amore cos? stremato, dolce e amaro, in piedi esulto al piacere di saperti ancora mia.

Altre opere di questo autore