Delle parole l'inganno

E? un mestiere difficile qualcuno deve pur farlo sporcarsi le mani, giocare col sangue rasentare lo scandalo, vendersi l?anima, cambiarsi la pelle ? l?arte infelice di cucire le stelle in firmamenti lontani non comunicanti, ? il cane che abbaia alla luna sedotta o abbandonata in mezzo alla strada, ? la tua casa distrutta dal fuoco, dal vento sono io che brucio il veleno degli anni e lenisco il dolore? sono i tuoi baci che sento cadere e vuoi la mia mano che non puoi trattenere. Voli lontana come una rondine e questi pensieri imbrattati sui fianchi, lungo la schiena li vengo a cercare, ? un mestiere difficile inventare parole per dire ai tuoi occhi non perderti ancora? come i poeti solo lo fanno.

Altre opere di questo autore