Pelle di sabbia


Si salveranno solo i sogni e le tue labbra,

due gocce di sudore e la tua pelle di sabbia

scivolata nel letto disfatto, protesa nell'ardore,

come due versi scritti a mano sulla schiena con amore.

Bruceranno le ferite dei graffi e dei tuoi morsi,

i tuoi seni accarezzati consumati dalle mani a sorsi,

due labbra silenziose ladre di sapori,

ricamatrici sulla pelle a inseguire il piacere.

Si salveranno gli occhi tuoi di seta,

quello che hai preso e quel poco che t'ho dato,

quando i sogni se ne andranno

resteremo ad aspettarli come solo i poeti sanno.





Altre opere di questo autore