Lezioni di giardinaggio settembrino

Alle diciotto la signora del balcone di fronte
deve innaffiare le sue piante per non inaridire
la sua malinconia col sole che tutto brucia...

ad ogni inchino per versare l'acqua
dall'innaffiatoio due fragoline fan capolino
dalle bretelle della sottoveste,
anche i gelsomini ne traggono gran beneficio...

mentre mi rado cercando di non tagliarmi
quando irrora i vasi più bassi morde le labbra,
costretta a mostrare un triangolo rosa
rigoglioso e pulsante, ravviva i colori,
smuove la terra, rinverdisce le foglie
e non solo quelle, poi al calar della sera

un taglio ai rami più secchi fa debordare
al massimo lo splendore di due seni maestosi
e indietreggiando accarezza quei fiori
coi fianchi ancheggiando come una dama
si dona conquistata dal suo cavaliere

e premia il mio bagno sotto la doccia
regalandomi un sorriso chiudendo le tendine
della finestra per denudarsi in penombra
come fa con le piante più delicate...

così il mio bagnoschiuma assume la fragranza
dei suoi petali lasciati volare via dal balcone.

***

http://poesienando.splinder.com/



Altre opere di questo autore