STRINGIAMOCI!

Quanti volti mi passano davanti. Quante storie si sfiorano per poi allontanarsi per sempre sulle diverse strade di questa vita. Quanti sguardi potrebbero essere parte della mia esistenza ed invece lentamente sfumano in avanti ed indietro lontani. Chi sei tu, che incuriosita fissi il libro che leggo? Sarai la mia migliore amica? Vorresti sapere chi sono? Voresti amarmi e scoprire quanto s? amare io? Potremmo passeggiare un p?, vero? Cos? tante cose da fare e cos? poco tempo...ma perch? anche tu ti allontani e sfumi lontana? Siamo uguali io e te. Amiamo, soffriamo e gioiamo proprio come quel ragazzo che ora ti cammina di fianco.Svelta prima che ti superi e svanisca fra gli altri. Parla con lui,scopri chi ?, diventa parte della sua vita.Rendilo parte della tua per qualche istante. Magari una volta ma senti la sua voce, pensa a lui per un attimo appena, stasera prima di dormire. Quanto vorrei amarvi tutti. Come una mamma ama il suo bambino, o l'uomo la sua donna. Vorrei amarvi come si amano due fratelli, due amici che si ritrovano dopo cento anni. Vorrei condividere questi stessi sentimenti che ci accomunano. Queste stesse emozioni che in diverse circostanze e con le loro sfacciettature mi incuriosiscono e mi spingono a comunicarvi ci? che penso; e vorrei tanto sapere cosa pensate voi. Invece quanta indifferenza, un altro sguardo passa e nemmeno sorride incontrando il mio. Quanto menefreghismo nel vedere questo piccolo mondo che non supera il nostro naso. Tutto ci? che manca ? lo stringersi forte. Stringiamoci l'un l'altro prima che passi troppo tempo. E' la stessa luna a brillare per tutti, lass? nel cielo. E' lo stesso vento che ci fredda la pelle d'inverno. Questa solitudine deve morire.Le nostre vite non sono come quei giornali strappati che il vento trascina e rotola fra la polvere. Ora lascio questa panchina, me ne vado. Quando sar? partito non smettete di chiedervi chi era quel ragazzo.

Altre opere di questo autore