Nidi mai amati

Credendo sia ancora questo viaggio, nientaltro che una parentesi o un miraggio; null'altro che un ricordo del prossimo futuro, di un momento passato cos? veloce che non fa male e mi ritrova pi? grande e pi? maturo, m'illudo e piango solo! Credendo che pensarci mi fa male allora vivo e basta; cos? resto coi piedi per terra e sento meno dolore quando....quando parto! Ma ? qui che resta ogni volta questo cuore! Su quel balcone esso si rifresca la sera dall'arsura delle sue pene. Su quelle colline i suoi occhi trovano gioia. Nelle case cos? vicine questo cuore ama scrutare curioso nelle finestre e le voci ad esso note gli ricordano di non essere altrove!. Poi il viaggio. Un viaggio vuoto, fra le vite degli altri che passano e sfumano in auto; senza un paesaggio, un albero, una voce amica. Domani devo ripartire. Non mi sembra pi? una parentesi. Io sono di qui. Sono stanco di portare la mia anima altrove. Sono stanco di aprire queste ali per raggiungere nidi mai amati. Sono stanco. Eppure stringo i denti. Lo faccio perch? prima o poi questo vagabondare avr? fine!

Altre opere di questo autore