Grazie, piccolo mio!

Se mi guardo nello specchio, con un attimo di sospirata pace, e fermo per un istante la marea del tempo, finalmente posso sorridermi! Che bello sentire quel calore, quella sottilissima nostalgia che ti scalda da dentro se ripensi al bellissimo viaggio fino ad ora intrapreso. Dall'altra parte vedi un bambino che gioca sopra ad muretto e sogna di essere cos? forte da saltarlo ed atterrare fra l'erba. Che avventura! Quando rivivi il timido oscillare delle gambe che nervose aspettano la scelta di compiere l'ipresa, senti che potresti anche piangere, e sai di volerti tanto bene! Che curioso era passare tanto tempo a seguire le nuvole spostate dal vento per immaginarne la forma! Hai sempre sognato tanto vero? Questo piccolissimo mondo avresti potuto mettertelo in tasca se non ti fosse stato gi? cos? stretto! Che bello non essere cambiato affatto! Se potessi faresti una carezza al bambino che eri, tanto lo ami, tanta ? la tenerezza per lui. Perch? provare a colpire le prime gocce di pioggia col pugno per poi scappare sotto un albero? Conosco qualcuno che sa la risposta. Vive dentro di me. Lui mi f? ancora sorridere, anche quando la salita sembra seguita solo da un altra pi? ripida. Mi f? emozionare, mi f? commuovere, mi f? innamorare ogni giorno della bellezza di poter scrivere queste timide righe. Soprattutto mi fa amare il desiderio di regalare tutto questo amore che sento incontenible. Qualcuno lo sappia cogliere prima che esploda dal cuore! Penso che ogni istante sia cos? meravigliosamente ed irreversibilmente unico grazie a lui. Ti voglio bene piccolo mio; tanto bene. Grazie di tutto!

Altre opere di questo autore