Breve incoscienza.Il mio amore di una notte.

La gentilezza nei tuoi occhi, mi hai forse sentito piangere? Non avrei mai dovuto guardare indietro nella tua direzione. Mi hai sorriso come ad un bambino, sono dunque cos? indifeso? Inseguendo un ombra sfocata mi sono rifatto una vita nella notte. Non voglio annoiarti con i dettagli, da tempo imparo a dirmi di non sentire pi? alcun dolore, ormai quasi ci credo. La tristezza nei miei occhi, nessuno indovina perch?, a nessuno importa perch?. Dell'assenza di sicurezza faccio la mia forza. Del ricordo la mia rabbia di vivere. E se ti dicessi che st? affondando? non vorresti salvarmi? Improvvisamente la mia vita ? come un fiume che mi porta in posti in cui non voglio andare. Come tutti quelli che credono di saper nuotare vado a largo e finisco per perdere ogni controllo, con la tua voce nella testa che mi confonde. Difficile salvarmi da me stesso? Forse tutte le lacrime che ho da versare basteranno, ma forse il bimbo che sogna dentro di me affogher? mentre io vivo la mia vita nella notte. Cercando affermazioni di circostanza, evito tutte quelle inutili conversazioni da bugiardo, cos? mi appresto a vivere un altro amore di una notte. Un amore che allieti con qualche secondo di incoscienza la mente, il tempo di un orgasmo e poi gira ancora la ruota. Ma non ? tutto tempo perso senza affetto? Non sei forse l'unica persona che mi ha mai conosciuto? Attenta, stiamo sprecando il nostro tempo!

Altre opere di questo autore