L'Autostrada e l'Incidente

Mai deserta, come sogna l'autore, senza confini odori e colori. Veloci vi scorrono le vite, gli sguardi le passioni. Nella nebbia si perdono, seguendo tenue luci come fuochi fatui di speranza dentro mondi irreali, dove il grigio tutto divora. Sotto pioggia battente le anime si interrogano,poi si lavano dai pensieri che la paura e l'attenzione scacciano. Sotto il sole cocente, con il fumo negli occhi, ansiosi attendono un soccorso mentre le suole sull'asfalto si squagliano. Pensieri, amori e sapori sfrecciano frenetici in Autostrada;quella della vita, quella di bitume e cemento. Troppo presi da se stessi, dagli altri sguardi che li squadrano, li sorpassano o li aspettano. Paesaggi del mondo scorrono a fianco. Opachi nella foschia o lucenti alle prime luci di un alba ecco montagne, paesi o aridi campi desolati e gelati. La natura, un lago, dell'uomo la mano. Agili gazzelle e bisonti d'acciaio procedono indifferenti. Sulla loro groppa gli uomini come frecce nel vento........ .......poi,al calar delle tenebre, luci nervose e lontane di tutti gli occhi l'attenzione catturano. Un segnale, un pericolo sempre pi? vicino. Presto! Tutti in fila indiana, come a scuola! Lenti come le lumache! Ansiosi, curiosi e scocciati si procede. Una telefonata, all'orologio uno sguardo, un'iprecazione all'altro che taglia, sbaglia, non sa guidare mica quello! .....Ecco ora tutti passano e curiosi guardano, scrutano e il collo girano.... ....lunga, una fila di torce di cera, con le sue fiamme la strada stringe. Dentro quel mondo, all'automobilista precluso, sfrecciano uniformi e divise con dentro uomini veloci sulle loro gambe. A loro ogni testa si volge. Luci stroboscopiche,urla di dolore, questo non ? un film! Lettini di ambulanza, strumenti di misurazione, pezzi d'acciao, ultima testimonianza di quello che fu un brillante motore! Carcasse di lamiera come animali morti nel deserto.. ...poi tutto passa. Tutto di nuovo come prima scorre. Presto la sbarra si alzer? e di questo non sar? che un ricordo. Il ricordo di un viaggio. ^Dedicata a tutti i colleghi con i quali lavoro per la sicurezza in A/13^

Altre opere di questo autore