L'uomo di oggi,il Fanciullo di ieri

Parlandogli addosso, ho ucciso imbarazzanti silenzi. Contro mulini a vento mi sono accanito e alla fine ho vinto, ma non s? con chi. Col coraggio di chi non sente e non soffre mi sono specchiato nell'ultima lacrima, poi non ho pi? pianto. Ora sono forte come un uomo, duro come la roccia... eppure, a volte, ripenso a com'ero un tempo. Se l'Uomo di oggi ? il fanciullo di ieri, sar? cambiato poi tanto?

Altre opere di questo autore