Non saprei che dire

Non saprei che dire, t'incontrassi adesso. Sembra ieri(ma cos'? il tempo?)che fra un sorriso e l'altro avvicinavo le mie labbra a te che timida quasi ti voltavi senza guardarmi, ma poi ti lasciavi baciare. Ricordi come scansavo i tuoi capelli con dolcezza per carezzarti il viso? Ho soffiato su quel fuoco sino a farmi scoppiare i polmoni, ma dopo una brillante fiammella ogni calore andava perso in un fumo che soffocava.Che soffoc?.Si, forse dovrei usare un tempo molto, molto remoto per un sentimento che appasiva inesorabile. Non ? tanto questa fine fra noi, quanto un dolore che avrei accettato dopo un grande amore. Non accetto, non capisco questo peso in petto per qualcosa morto cos? presto. Quella rosa si secc? in due giorni. Un cuore servito su di un vassoio ti ha saziata come un caldo pasto che l'indomani hai scordato. Ho provato tanto. A capire e fare. Ho sbagliato anche cos? spesso ma poi, se la perfezione esiste, non s? quanto mi scostai da essa per tornare a specchiarmi senza imbarazzo nei tuoi occhi.Come quelle poche volte.Quelle poche volte che per? non dimentico affatto. Senza la paura di avvicinarmi troppo. Di vederti voltare il capo nell'imbarazzo tuo e nell'umiliazione mia per un bacio tentato appena. Non s? se soffrirei di pi? se provassi a sfiorarti o se ? peggiore il peso di questa distanza. Eri tu che tenevo contro il mio corpo, quelle notti, mentre con le mani esploravo e scoprivo luoghi che non oso pi? nemmeno ricordare? Quel candido seno che mi sconvolse l'intelletto e strinsi ora deve sparire dagli occhi del ricordo o diverr? un veleno per tutto il mio essere. Impossibile..non potevamo essere davvero noi quei due. O forse eri semplicemente tu un altra. Ti sentivo pi? vicina quando ancora non ci conoscevamo... Non saprei che dire. Un sentimento che f? male mi affligge, ma non ho abbastanza ricordi su cui piangere. Vorrei poter gridare e versare fiumi di lacrime. Maledirti, quasi odiarti e poi infine dolcemente ripensarti, vivendo un nuovo amore. Ma con te niente sembra seguire una normale vita. Chiss? chi conobbi quelle sere? Come nasce una passione cos? grande se poi muore in due o tre giorni? E' stato cos? bello, non rimpiango nulla, ma chi era quella ragazza, quella donna che mi attirava quasi avessimo carica opposta sul corpo? Ti ho baciata tanto da consumarti il collo, il viso, le labbra...Ti ho forse bruciata? Cosa ti ho fatto per trasformarti in una creatura che non saprei mai amare? Ed ora pi? passa il tempo e pi? mi allontano anch'io...E pi? non capisco perch? ti amai. Forse sar? solo tuo amico, non saprei che dire..forse "grazie della serata", o forse solamente "ci sentiamo", ? quello che rimane fra noi. ...Non saprei che dire...

Altre opere di questo autore