Serata d'estate

Serata d'estate
il sole che scivola piano,
e tu che cammini.
Sul viale
s'affacciano
gli occhi di case
che invano
rimangono semi socchiusi
cercando sospiri
di vento,
e in cambio
diffondono odori,
di pasta passata
al tegame
e di minestroni
scaldati,
di carne seccata
alla piastra.
Ma anche gli odori
di vite.
Di vite vissute
e quelle da vivere
ancora.
I suoni, ed i canti,
le liti,
e i bisbigli
di giovani amanti
sudati felici
e incuranti
del caldo che opprime.
Cammini
e da ogni finestra
raccogli una storia.
Il sole continua
a calare
sul viale
e tremule luci
si accendono,
i televisori
raccontano
e in questa
via Lattea terrena
in questa galassia
di vita
pian piano riprendi
i tuoi passi,
pian piano
la calda serata d'estate
è finita.

Altre opere di questo autore