Approdo...

  La mia anima si srotola
Al riverbero della tua luce
La mia mente si schiarisce
al sussurro del tuo sorriso
Le mie labbra si accostano alla
Freschezza dei tuoi pensieri
Che investigo e carpisco.
Dopo tanto vagare... a te
Sono approdata... e sconosciuta
Mi è ancora la rotta che a te
Mi conduce in ogni istante.
Ma  lì, nel porto vigile delle tue braccia,
Ritrovo e ricompongo frammenti perduti,
Briciole e schegge che il dolore aveva disperso.
Lì, nella soave dolcezza del tuo amore,
Traccio il cerchio imperfetto della felicità

Altre opere di questo autore